Skip to content

Oh no! Zia Silvana al battesimo mi ha regalato l’ennesima…

Sta arrivando il periodo delle comunioni, cresime, oppure ci siete già passate con il battesimo di vostra/o figlia/o.

E se da una parte iniziate a pensare con affanno a dove e come preparare il rinfresco o il pranzo, chi invitare e chi no, dall’altra vi viene in mente con terrore che la solita prozia vi regalerà come minimo una medaglia d’oro o d’argento per “la sua cara nipotina…” o una catenina con il ciondolo a forma di cesto di fiori.

E’ chiaro che la cara nipotina non metterà mai al collo la catenina con i fiori ed a voi non resterà altro che riporla, dimenticata, in un cassetto.

Ad una mia amica è successo davvero che una sua zia le abbia regalato un crocefisso d’argento enorme per il battesimo di suo figlio. Talmente grande che avrebbe potuto coprire la pancia di suo figlio piccolo, ma talmente inutile…

Dopo un po’ di anni si è ricordata dell’oggetto e lo ha venduto per pagare la retta di un corso sportivo di suo figlio. Grazie zia!

Anche io ho ricevuto proprio dalla zia Silvana per Natale un piatto di porcellana da panettone a forma di stella tutto frastagliato, ma enorme. Ci sarebbe stato un  panettone per venti persone! Ho usato il piatto con lei quel Natale ma poi l’ho donato ad una festa di beneficienza…. A lei ho poi detto che “Ops, il gatto lo ha fatto cadere…”

Tutti questi esempi per dirvi che riciclare i regali inopportuni o di cui non sapete cosa farne, non vi deve fare sentire in colpa.

 
riciclare i regali
 

La zia Silvana è stata comunque contenta di avere scelto l’oggetto ed avervi fatto il regalo e quindi ha “assolto” il suo dovere e si sente in pace con sé stessa.

Voi avete fatto bene a ringraziarla con un bel sorriso e magari dirle che “Al mio bambino serviva proprio questo oggetto”. E quindi anche voi avete fatto il vostro dovere.

Ma a voi quell’oggetto pesa: non vi piace, vi porta via spazio, lo avete dimenticato in un angolo e quindi comunque non lo usate.

Quindi che fare?

Decidete di “investire” in quell’oggetto:

  • regalatelo se a qualcuno può essere utile
  • vendetelo se avete necessità di un po’ di soldi
  • datelo in beneficienza o usate i soldi della vendita per fare beneficienza
  • Insomma: liberatevene, e nello stesso tempo ringraziate mentalmente la zia di avervi aiutato a fare qualcosa di buono con quell’oggetto.

Esercizio della settimana:

fate escursione nella vostra casa a rintracciare tutti i regali dimenticati.

Sono sicura che ne avete qualcuno!

Fate una cernita e pianificate cosa farne: regalateli a vostra volta, vendeteli o dateli in beneficienza.

In ultimo un pensiero positivo: “Grazie zia di avermi aiutato a fare un bel gesto!”

Daniela

 

Categorized: Yourself
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione