Skip to content

Sanità pubblica o sanità privata

Da sempre il dibattito su sanità pubblica o privata coinvolge non solo l’Italia ma il mondo intero (vedi Obamacare spazzato via con un colpo di Trump!).

Ieri ho ricevuto la solita lettera annuale dalla ASL che chiede certificati su certificati per confermare o meno un’indennità addizionale che la Regione Lombardia eroga a Rebecca oltre alla misera pensione di invalidità essendo lei diversamente abile al 100% e avendo quindi bisogno sempre di una persona con lei.

Tutti gli anni presento la documentazione spiegando che  tra le altre cose Rebecca viene seguita privatamente da due Dottoresse in quanto la ASL non garantisce professionisti capaci e assistenza continuativa nel tempo.

Aggiungo anche che la patologia di Rebecca è grave e degenerativa quindi non ci sono possibilità di miglioramento, anzi… le Dottoresse della ASL che seguono il tutto sono sempre molto gentili e imbarazzate perché capiscono perfettamente il problema.

Allora mi chiedo

È cosi difficile scovare i falsi invalidi? E una volta beccati far loro rendere il sottratto indebitamente con tanto di interessi e se non possono pignorare i loro beni, cosi che ci siano i fondi necessari per coloro che realmente ne hanno bisogno?.

Ma è mai possibile che io debba presentare la solita documentazione di invalidità al 100% e sperare che l’addizionale non venga tolta. I fondi che Rebecca riceve vengono tutti investiti su due meravigliose Dottoresse che vengono a casa a fare fisioterapia una e allungamento muscolare l’altra non certo perché siamo dei viziati, ma perché Rebecca necessita di queste cure in modo continuativo per alleviare i suoi dolori e per rallentare il corso della sua patologia.

Sanità PubblicaPotreste dire: beh ma tu hai un lavoro e tuo marito anche quindi potete provvedere voi. Certo, ma io e Luca paghiamo tasse altissime ed è diritto di nostra figlia avere pensione e addizionale a prescindere dal reddito di mamma e papà.

Altrimenti facciamo così, io non pago più la Sanità ecc e quei soldi li investo in una bella assicurazione medica privata, tipo quella che ha fatto si che l’altro ieri mentre ero in Portogallo con una giornalista (essendosi lei lussata la spalla), ci ha permesso di mettere a posto la spalla con solo mezz’ora di attesa alla modica cifra di euro 1.350 che le verranno rimborsati in toto.

N.B. Siamo andate all’ospedale pubblico, ma al Pronto Soccorso c’erano 40 persone in attesa e inoltre quel giorno l’ortopedico non era di guardia!

Elena Muserra De Luca

Categorized: FAMIGLIA
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione