Skip to content

SERR 2016 – Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti 2016 | Regole per una raccolta differenziata di qualità

L’obiettivo primario della SERR  è il coinvolgimento attivo di cittadini, istituzioni e imprese, sul tema dei rifiuti.

L’Italia è tra i paesi europei maggiormente  impegnati per l’ottava edizione della SERR – Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, che prenderà il via in tutta Europa sabato 19 novembre e si concluderà domenica 27 novembre.

serr-2016-settimana-europea-per-la-riduzione-dei-rifiuti

Ecco quindi alcune considerazioni interessanti sul tema della “riduzione dell’impatto ambientale degli imballaggi” riportate dal CONAI – Consorzio Nazionale Imballaggi.

Nel 2015 si è ulteriormente consolidata la quota di rifiuti di imballaggio – in acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro – recuperata a livello nazionale, pari al 78,6% dell’immesso al consumo.

Nel solo 2015 l’avvio a riciclo degli imballaggi (gestito) ha evitato la produzione di nuova materia prima equivalente a:

  • 725 Frecciarossa (ETR 1000) per l’acciaio.
  • 1 miliardo di lattine da 33cl in alluminio
  • 329 milioni di risme di carta in formato A4
  • 32 milioni di pallet in legno
  • 9 miliardi di flaconi di detersivo in PET
  • 3 miliardi di bottiglie in vetro da 0,75 litri

Per la riduzione dell’impatto ambientale degli imballaggi sono necessari impegni congiunti e comportamenti virtuosi da parte delle aziende e degli utenti finali.

raccolta-differenziata

 

Le aziende devono concentrare i propri sforzi per:

  • riciclare e contenere il consumo di materie prime impiegate, per quanto riguarda il concepimento e la progettazione degli imballaggi;
  • sostituire tutta o una quota significativa della totalità di materia prima vergine con materia riciclata/recuperata;
  • facilitare le attività di riciclo, semplificando le fasi di recupero e riciclo del packaging, come la separabilità dei diversi componenti (es. etichette, chiusure ed erogatori, ecc.);
  • ottimizzare la logistica e i processi produttivi
  • semplificare il sistema imballo, integrando più funzioni in una sola componente dell’imballo, eliminando un elemento e quindi semplificando il sistema;

come-ridurre-imballaggi-rifiuti-risparmio-sprechi

Parallelamente, sul fronte degli utenti, questi sono i comportamenti necessari per una raccolta differenziata di qualità:

  1. Separare correttamente gli imballaggi in base al materiale di cui sono fatti, e metterli nell’apposito contenitore per la raccolta differenziata. Faremo rinascere l’acciaio, l’alluminio, la carta, il legno, la plastica e il vetro.
  2. Ridurre il volume degli imballaggi: schiacciando le lattine e le bottiglie di plastica richiudendole poi con il tappo, appiattendo carta e cartone. Renderemo più efficace il servizio di raccolta differenziata.
  3. Dividere gli imballaggi composti da più materiali, ad esempio i contenitori di plastica delle merendine dalla vaschetta di cartone oppure i barattoli di vetro dal tappo di metallo. Limiteremo le impurità e permetteremo di riciclare più materiale.
  4. Togliere gli scarti e i residui di cibo dagli imballaggi prima di metterli nei contenitori per la raccolta differenziata. Ridurremo le quantità di materiali che vengono scartate.
  5. Non mettere la carta sporca (di cibo, di terra, di sostanze velenose come solventi o vernici), i fazzoletti usati e gli scontrini nel contenitore della carta. Non mettere nel contenitore del vetro oggetti di cristallo, in ceramica, porcellana, pyrex e lampadine. Conferire tali materiali rovina la raccolta della carta e del vetro.
  6. Riconoscere e conferire correttamente gli imballaggi in alluminio. Oltre alle più note lattine per bevande, separa anche vaschette e scatolette per il cibo, tubetti, bombolette spray e il foglio sottile per alimenti. Lo stesso per gli imballaggi in acciaio, che solitamente riportano le sigle FE o ACC. , barattoli per conserve, scatolette del tonno, lattine e bombolette, fustini e secchielli, tappi corona e chiusure di vario tipo per bottiglie e vasetti.
  7. Escludere dalla differenziata, oggetti anche se di plastica, come giocattoli, vasi, piccoli elettrodomestici, articoli di cancelleria e da ufficio.
  8. Portare alle isole ecologiche comunali attrezzate gli imballaggi in legno.

 Non sono concetti nuovi, ma soprattutto in vista delle prossime festività, dove pacchi e confezioni regalo invaderanno le nostre case, dovremo ricordarcene…

Arch. Valeria Masera

Categorized: Arredamento
Avatar photo

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione