Skip to content

Tecnologia Contactless: come funziona in ambito sicurezza?

Come abbiamo già visto in questo articolo: Tecnologia Contactless: pagare avvicinando la carta al POS i metodi di pagamento sono ormai sempre più veloci ed intuitivi.

Ma come funziona la sicurezza con le carte PayPass?

In merito alle carte di pagamento contactless, le società di carte di credito sostengono che una carta Contactless è sicura al pari di una tradizionale carta di credito e che è praticamente impossibile pagare “per sbaglio”, in quando la carta si attiva solo se avvicinata al lettore di almeno 4 cm: non c’è quindi alcun rischio di doppio addebito, poiché anche nel caso di ripetuti avvicinamenti al lettore, quest’ultimo registra una sola transazione. Inoltre nel pagamento si impiega l’EMV, uno standard globalmente riconosciuto per l’utilizzo di smart card, terminali POS e sportelli ATM per l’autenticazione di transazioni con carte di credito e di debito, il quale prevede il rispetto di determinati requisiti anche per la velocità di comunicazione tra la carta e il terminale: ogni volta che la carta viene usata, il circuito integrato (chip) genera un codice di autorizzazione univoco che non può essere nuovamente sfruttato per successive attività.

Quindi, nel dettaglio, vediamo che:

• Nessun pagamento può essere effettuato se il POS non viene attivato;
• La carta funziona solo se avvicinata al POS a meno di 4 centimetri di distanza;
• Ogni transazione Contactless genera un unico crittogramma di sicurezza. Quest’ultimo non può essere usato per effettuare una nuova transazione con la stessa carta o dispositivo in quanto sarebbe incompatibile con i sistemi di monitoraggio/sicurezza delle banche;
• Per transazioni Contactless con importi superiori a 25€, in Italia è richiesto l’uso del codice PIN o della firma del titolare della carta;
• Con le carte Contactless, inoltre, è impossibile pagare “per sbaglio”: la carta funziona solo quando la si avvicina al lettore e a pochissimi centimetri di distanza. Non esiste dunque alcun rischio di doppio addebito: anche se si sfiora più di una volta il lettore con la carta, la transazione è effettuata una sola volta. Ma soprattutto la carta rimane sempre nelle mani del suo legittimo proprietario, che ha sempre il controllo dell’operazione di pagamento.
• Ci sono alcuni comportamenti da adottare per tutelarci. Innanzitutto dovremmo controllare regolarmente l’estratto conto della carta di credito, verificando ogni addebito con gli scontrini e le ricevute.
• Sarebbe bene attivare la comunicazione via SMS che ci avvisa in tempo reale, così da bloccare immediatamente la carta in caso di uso non riconosciuto impedendo ulteriori addebiti illegittimi.

Ovviamente non fornire mai il numero di carta di credito né via mail né al telefono, poiché l’istituto che ha emesso la carta né il circuito ve la chiederanno mai in alcun modo via mail.

Ed infine, in caso di smarrimento o furto telefonare immediatamente al numero verde della banca per bloccare la carta. Dopo di che presentare immediatamente denuncia alle autorità. Se il furto o la perdita riguarda una carta di credito il consumatore ha 60 giorni dalla ricezione dell’estratto conto per denunciare l’accaduto tramite raccomandata a/r, allegando copia della denuncia (che va comunque conservata per almeno un anno).

In ogni caso per gli utilizzi fraudolenti la franchigia massima a carico del consumatore è di 150 euro, che rappresenta la massima perdita addebitabile al cliente fino al momento in cui inoltra la comunicazione di smarrimento o furto alla società emittente, a condizione che lo stesso si sia comportato in buona fede, abbia custodito diligentemente la carta e l’abbia utilizzata prendendo tutte le precauzioni possibili, rispettando le norme di sicurezza previste dalla raccomandazione CE e dal contratto.

Dopo la comunicazione, stante il rispetto delle suddette condizioni, al cliente non viene normalmente imputato nessun addebito.

Buzzoole

 

Categorized: LIFESTYLE
Tagged:
Avatar photo

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione

Comments are closed.