Skip to content

Svezzamento con l’ estrattore

L’estrattore e la centrifuga sono elettrodomestici diffusi in molte case e sebbene sappiamo che mangiare frutta e verdure faccia bene a noi adulti, una cosa a cui io stessa non avevo pensato è l’importante ruolo che possono assumere nello svezzamento.

La differenza tra estrattore e centrifuga è che il primo, grazie al suo lento movimento, non surriscalda i cibi mantenendo intatti tutti i nutrienti del succo, e consentono di consumare il centrifugato anche 48-72 ore dopo l’estrazione mantenendone l’integrità nutrizionale. Un vantaggio, per coloro che seguono un’alimentazione vegetariana o vegana è che l’estrattore consente la produzione di latte di mandorle o riso.

La centrifuga invece utilizza una lima metallica che si surriscaldandosi disattiva alcuni importanti enzimi contenuti nella frutta e verdura. Il succo centrifugato è quindi meno nutriente di quello ottenuto da un estrattore a freddo.

Nel video vi racconto della mia esperienza di utilizzo dell’estrattore nella prima fase di svezzamento di Andrea, fase un po’ critica che ci ha destato qualche piccola preoccupazione e vi mostro la facilità di utilizzo dell’estrattore.

Tutti i prodotti utilizzati sono Bio.

Buona visione!

Chizzo

Articoli correlati

Categorized: Ricette
La Chizzo

La Chizzo

Un caban in cashmere avvolgente e un paio di jeans veloci, un filo di Chanel peonia sulle labbra e Hunter colorati ai piedi.
Sono io, Barbara: una vita a colori e un mix and match di contrasti ai quali non saprei rinunciare!
Un lavoro nel mondo frenetico del digital, fatto di strette di mano e vita mondana, e una casa immersa nella natura e nella pace da condividere con le persone che amo, la mia famiglia. Qui troverai maggiori informazioni su di me

All posts by La Chizzo