Skip to content

Il tempo per i bambini

Ieri era il compleanno di Andrea, il suo 1 compleanno, quello che per tutte le mamme coincide con una scadenza emozionante ma anche preoccupante. Ieri è terminato anche l’allattamento, quel periodo in cui la mamma ha un orario ridotto di 2 ore e che, nel mio caso, significa uscire alle 15,00 dall’ufficio.

Andrea era al parco con la tata ed io li ho raggiunti di corsa, appena è scattata l’ora “X”, niente e nulla ieri avrebbe potuto fermarmi, ieri c’era solo Andrea. Mentre eravamo al parco sotto il sole ho pensato che spesso noi genitori chiediamo un permesso in ufficio per espletare delle commissioni o altro, ma dedichiamo mai il tempo per i bambini?

Starci senza avere la mente altrove, senza avere il mano il cellulare che distrae dalle persone e dalle cose vere. Starci per il piacere di essere con nostro figlio, di godere della sua compagnia e della sua presenza.

Ieri al parco, tutti conoscevano Andrea, tutti lo salutavano, nonne, mamme e bambini, da domani non ci sarò più io con lui al parco il pomeriggio.

Mi domando perché questa società non percepisca il valore delle mamme e ci consenta di essere noi stesse, di essere persone felici e di non dover fare delle scelte che, in un senso o nell’altro, ci priverebbero di una parte di noi stesse.

Voglio altri giorni sotto il sole con Andrea, voglio non dover chiedere il permesso per stare con mio figlio.

Chizzo
 
Il tempo per i bambini

Categorized: Montessori
La Chizzo

La Chizzo

Un caban in cashmere avvolgente e un paio di jeans veloci, un filo di Chanel peonia sulle labbra e Hunter colorati ai piedi.
Sono io, Barbara: una vita a colori e un mix and match di contrasti ai quali non saprei rinunciare!
Un lavoro nel mondo frenetico del digital, fatto di strette di mano e vita mondana, e una casa immersa nella natura e nella pace da condividere con le persone che amo, la mia famiglia. Qui troverai maggiori informazioni su di me

All posts by La Chizzo