Skip to content

Vacanze di Pasqua: l’occasione migliore per provare la barca a vela

 

Cadrà di domenica 27 marzo la Pasqua 2016 e coinciderà con il ritorno dell’ora legale.

Questo vuol dire che finalmente le giornate si allungano anche grazie alle lancette dell’orologio e non soltanto alla posizione del sole rispetto la terra. Tutto pronto dunque per il conto alla rovescia verso la prossima estate.

Le stazioni meteo si stanno contendendo il primato del “toto tempo” pasquale anche se le leggende del mare insegnano che non puoi mai sapere davvero, finché non metti il naso fuori dal porto. Questo non perché le leggende ci insegnano ad essere incoscienti ma solo perché vogliono farci capire che le previsioni sono per definizione delle previsioni appunto, basate su modelli più o meno affidabili, che vanno analizzati poi nel dettaglio tenendo presente l’orografia della zona in questione, che può condizionare a tal punto la meteo, da vedere in cielo un azzurro limpido ed estivo, quando le previsioni magari raccontavano di pioggie sparse.

Non generalizziamo troppo (il tema è molto più articolato) ma il concetto in linea di massima è questo. Quindi non fatevi venire l’angoscia del meteo e godetevi se potete, il piacere di potervi fare qualche giorno da qualche parte, lasciando al caso al questione meteo.

Pochi giorni quindi ma sufficienti per approfittare delle prime ore di luce in più rispetto a quelle che l’inverno ci ha abituati ad avere a disposizione. Le scuole chiuderanno a partire da giovedì 24 marzo, per riaprire dal 29 (il 30 in Abruzzo e Umbria). Quindi per chi ama il mare, il sole e la natura, una bella vacanza in barca a vela è proprio quello che ci vuole.

Dove e con chi

Nel precedente articolo ho fatto un elenco di alcuni tra i maggiori punti di riferimento in Italia per le vacanze in barca a vela. Vediamo ora di riassumere le migliori proposte in base a tempo e budget.

  • Caraibi e dintorni

caraibi barca a vela

Se ve la sentite e se amate il sole dei Caraibi o dell’oceano indiano, a partire da 1.100 euro a testa (+volo) le rotte più gettonate in questo periodo sono certamente Bahamas e Seychelles, organizzate da Watertribe, Horca Myseria e Mondovela ad esempio, dove le acque cristalline e i colori contrastanti di un paesaggio mozzafiato, fanno del sogno, un attimo di tangibile piacere.

Anche se non si è bravi a fotografare, ogni inquadratura regalerà grandi emozioni ed enormi soddisfazioni quando orgogliosamente le sfoglierete sul vostro tablet a casa degli amici.

Jonas propone invece l’arcipelago delle isole San Blas a Panama, la Grecia Ionica con Corfù o la più lontana Thailandia. Da 7 a 10 giorni di puro godimento, tra la storia di un popolo affasciante come quello dei Kuna a Panama, attraverso la poesia delle isole greche, fino agli angoli di paradiso della Thailandia con la sua famosa Maya Bay, dove il neo premio Oscar Leonardo DiCaprio, ha girato nel 2000 il film “The beach”.

  • Cara dolce Italia

barca a vela porto di napoli

Altre destinazioni come dire, più a portata di mano, le offre la nostra cara vecchia Italia. Da poco più di 180 euro a testa e fino a poco meno di 500 (sempre solo costo imbarco), ci sarà da sbizzarrirsi tra le innumerevoli opportunità che la penisola offre. Sardegna, Elba, Egadi, Eolie, Pontine e Argentario, isole Flegree e il Golfo di Napoli, Golfo dei Poeti e 5 Terre, Golfo di Venezia, Slovenia, costa pugliese e chi più ne ha più ne metta. L’Italia in questo è davvero ricca di mete invidiate da tutto il resto del mondo.

Curiosate ad esempio tra le proposte di Forsailing, Sailsquare, Orza scuola vela, Vivere la Vela o Velamareclub, per citarne solo alcuni e per scegliere imbarchi singoli o di gruppo. Vi ricordo che il primo vuol dire unirsi a gruppi esistenti, mentre il secondo il gruppo lo formate voi.

  • Vacanze ma non solo

bambini barca a vela

L’occasione per portare i propri figli in barca a vela è certamente la via per fare qualcosa di assolutamente formativo, sia dal punto di vista umano che sportivo. Se dopo una vacanza allora uno di loro vi dovesse chiedere di fare un corso di vela, potrete dire di avere vinto davvero qualcosa e i figli, ringrazieranno per tutta la vita. Ve lo assicuro.

Lo storico centro velico di Caprera apre la stagione a Pasqua proprio con i corsi di vela. Un mondo nuovo e un modo per imparare a vivere a contatto con gli altri, se stessi, i propri limiti e la natura. Dai 16 anni in poi, c’è spazio per tutti. Basta rendersi conto che l’età in questo caso non conta niente. Qui tutti fanno tutto.

Ovviamente non solo Caprera per la scuola vela. La rete offre spunti per ogni tasca e gusto in ogni parte d’Italia. Non perdete questa occasione per imparare qualcosa di nuovo, conoscendo tante splendide persone in un clima sano, stimolante, sportivo e naturale.

E se ancora non vi bastano come spunto, digitate la parola chiave “vacanze in barca a vela pasqua 2016”. Troverete decine di opportunità con le quali regalarsi attimi indimenticabili che non mi stancherò mai di dire, solo la barca a vela sarà in grado di offrirvi.

Non esiste modo migliore per conoscere se stessi, se non entrando in contatto con i propri presunti limiti per cercare di superarli. Perché se conosci il tuo mare, saidisale.

Buona Pasqua e a presto,

\Sailoraldo

Articoli correlati

La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione

Comments are closed.