Skip to content

Viaggiare in auto con i bambini: consigli di intrattenimento, mal d’auto e sicurezza

 

Viaggiare in auto con i bambini è sempre un’avventura, ma affinché lo sia solo nell’accezione positiva del termine, ecco il vademecum indispensabile per andare ovunque in auto.

SEGGIOLINO AUTO

-assicuratevi che sia installato correttamente e che sia del gruppo giusto per peso e altezza. Scegliete sempre prodotti di qualità (sul sito della pluripremiata azienda tedesca Cybex trovate tutte le informazioni per scegliere al meglio il giusto seggiolino) e se è il caso di cambiarlo non aspettate l’ultimo momento prima di partire. Un nuovo seggiolino richiede un po’ di rodaggio perché il bimbo ci si abitui!

-coprite il seggiolino con una foderina estiva traspirante: il bimbo starà più fresco e se dovesse sporcare almeno potete rimuoverla senza aver rovinato il seggiolino. L’ideale sarebbe avere anche un ricambio ma è sufficiente tenere a portata di mano alcune mussole di cotone multiuso (assorbono, asciugano, riparano): indispensabili in viaggio!

-se il bimbo è grandicello evitate i rialzi, non sono né sicuri né confortevoli (ne avevamo parlato nell’articolo “Seggiolino auto gruppo 2-3 (15-36 kg): come convincere i bambini più grandi?“)! Meglio un seggiolino con paggiaschiena e poggiatesta strutturati. Molti dei seggiolini Cybex, oltre a garantire estrema sicurezza e comfort, hanno anche i canali per la ventilazione della scocca!

pulite il seggiolino prima della partenza: è stato dimostrato che un seggiolino può ospitare fino al doppio dei batteri presenti in una toilette: oltre al fondamentale fattore igienico, a voi verrebbe voglia di mettervi in viaggio con degli abiti sporchi

SE IL BIMBO SOFFRE DI MAL D’AUTO

-per i tragitti in auto scegliete gli orari del riposo abituale del bambino, sarà più facile favorire il sonno ed evitare il senso di nausea

-il vecchio trucco di un po’ d’aria fresca dal finestrino funziona sempre in caso di malessere: cambiare spesso l’aria e non abusare dell’aria condizionata

guidate dolcemente evitando frenate e accelerate brusche;

evitate le troppe curve: quando possibile meglio un tragitto un po’ più lungo ma meno tortuoso.

-evitate di far assumere al bimbo acqua, latte, yogurt o succhi. Meglio cibi secchi ma leggeri prima e durante il viaggio e meglio mettersi in auto dopo un pasto, a digestione quasi terminata

GLI SPEZZANOIAviaggiare in auto con i bambini

Oltre a tablet e telefonini (non adatti però a chi soffre di mal d’auto) sono sempre validi i passatempi di una volta.

Giochini e canzoncine sono l’ideale per distrarre i bimbi mal tolleranti ai lunghi viaggi in auto. Se siete a corto di idee, prima di partire fate una rapida ricerca su internet dei possibili giochi da fare in auto in base all’età dei viaggiatori: sui siti appositi si trova davvero di tutto!

I più piccoli si divertiranno con semplici canzoncine e filastrocche, cantate da voi o da un cd. Anche le storie raccontate da un narratore su cd sono l’ideale per catturare la loro attenzione (e anche quella dei grandi!).

Per i più grandicelli sono ottimi i giochi con parole o numeri, anche derivati dai più popolari quiz televisivi: ispiratevi a Caduta libera, Reazione a Catena  o Passaparola per elaborare dei giochini con domande semplici e alla portata dei bimbi.

Giochini apparentemente banali ma che piacciono sempre a tutti sono quelli che coinvolgono i colori. Ai bimbi più piccoli chiedete di indicare quante macchine o oggetti di un determinato colore vedono dal finestrino: testato sui miei bimbi di 5 e 8 anni, che ormai dai colori sono arrivati a catalogare le marche delle auto, per gare appassionate che possono durare per tutta una vacanza!

Infine non dimenticatevi le pause, sono indispensabili per sgranchirsi le gambe e spezzare la monotonia.

E ricordatevi che, in qualunque posto andiate e qualunque cosa trasportiate, il carico più importante sono i vostri bimbi!

Buon viaggio!

Sara

#LoveMyCybex

Articoli correlati

Categorized: Viaggi
Tagged: , ,
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione