Skip to content

Violenze sui più deboli: quando la mano che dovrebbe aiutare, ferisce

E’ di qualche giorno la notizia di violenze su persone diversamente abili e/o anziani in alcune e strutture di accoglienza dove dovrebbero essere accuditi con l’attenzione di cui necessitano.

Non è la prima volta che sui giornali appaiono simili notizie, non per questo dobbiamo far finta di niente. Questo succede non solo in strutture di accoglienza, ma anche nelle scuole materne!

E’ la metafora, più violenta, di quello che quotidianamente succede in una miriade di uffici: il più forte fa il prepotente con il più debole. Non vi è mai capitato di subire o di assistere ad aggressioni simili? Non si arriva alle botte, ma la violenza verbale non manca. Qui invece, esseri infimi, picchiano persone che non possono difendersi.

Tutti i giorni spiego a mia figlia che non deve essere prepotente, ma che al tempo stesso non  deve farsi mettere i piedi in testa. Lei, che purtroppo non ha la forza necessaria per ribellarsi, potrà purtroppo essere sempre facile bersaglio per persone che sfogano le loro miserie, le loro frustrazioni, le loro cattiverie su esseri indifesi.

Il problema è la nostra società che, in primis, rinchiude in strutture allucinanti tutti/e coloro che restano soli/e e che hanno bisogno di aiuto: i diversi vengono relegati negli angoli bui della società e la speranza è che coloro che se ne prendono cura siano delle persone umane che lo facciano perché veramente ci credono e non solo per soldi.

In ultima analisi, la nostra società non tollera il diverso, anzi lo teme e quando si ha paura di qualcosa o qualcuno si cerca di aggredirlo, di fargli del male…Questa è la triste e dura verità!

Mi viene il volta stomaco al pensiero che si faccia del male a coloro che invece dovremmo aiutare. Mi fa male quando su FAcebook tutti/e urlano allo scandalo per il maltrattamento di un cane e poi solo pochi scrivono in merito alle violenze su diversamente abili e anziani. Ah dimenticavo, sono cittadini di serie B, quindi non degni della nostra considerazione!

Meditate gente, meditate! Io penso sempre che avrei potuto essere io quella che prendeva schiaffi e pugni e voi potreste essere le prossime vittime!

Articoli correlati

Categorized: LIFESTYLE
Tagged:
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione

Comments are closed.