Skip to content

Pannello montessoriano

Come abbiamo ripetuto spesso è importante educare i bambini fin da piccoli alla creatività, aiutandoli nello sviluppo dei sensi.

Durante la fase esplorativa i bambini sono attirati dalle attività sensoriali e si concentrano nello studio della consistenza, della temperatura e della grana degli oggetti che tocca. Tra i tantissimi giochi proposti dal metodo montessori, c’è un oggetto particolarmente indicato per aiutarli in questa attività: il pannello montessoriano, una tavola di legno con inseriti differenti oggetti e materiali con i quali far giocare i bambini. Realizzarne una in casa è semplicissimo, eccovi l’occorrente e le istruzioni:

  • una tavola di legno sottile ma resistente, 40 cm x 30 cm, spessore 3mm
  • nove “sportelletti” delle salviette umidificate per il bebè
  • pistola di colla a caldo
  • materiale vari di diverse consistenze da mettere dentro gli sportelletti: ruvido, liscio, rumoroso, lucente ecc. come ad esempio carta vetrata, feltro di due colori, occhietti mobili, busta di plastica, rete dei confetti, blister vuoto di medicine, cartone ondulato, spugnetta per i piatti, carta lucida dell’uovo di Pasqua.

Tagliate la tavoletta di legno nelle dimensioni desiderate, se prevedete di portarla dietro ad esempio a casa di amici o parenti o in vacanza è meglio non farla troppo grande. Misurate e ritagliate i materiali nelle dimensioni che preferite e con la colla a caldo incollateli sul pannello. Una volta asciugati, sempre con la colla a caldo, applicate sopra ogni materiale uno sportelletto.

Il vostro bambino non solo sperimenterà nuovi materiali e sensazioni, ma grazie all’uso degli sportelletti si divertirà a scoprirli di volta in volta e potrete aiutarlo nella memorizzazione richiedendogli ogni volta di aprire toccare un materiale diverso.

Claudia Di Meo

 

Articoli correlati

Categorized: Montessori
Tagged:
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione

Comments are closed.