Skip to content

I giochi del metodo Montessori

Secondo i principi montessoriani stimolare e affinare i sensi amplia il campo della percezione di ogni bambino offrendo una base sempre più solida e ricca allo sviluppo dell’intelligenza, attraverso i sensi e il movimento, infatti, il bambino esplora l’ambiente e acquisisce le idee operative necessarie per il pensiero astratto.

I sensi dei bambini possono essere ampliati soprattutto attraverso la scelta di giochi, che suggeriti dalla stessa Montessori, aiutano i bambini a sviluppare la propria intelligenza.

Gli oggetti consigliati per giocare sono raggruppati secondo una determinata qualità fisica dei corpi, come stato di ruvidezza, colore, forma, dimensione, suono, peso, sapore e così via. Ogni singolo gruppo rappresenta la stessa qualità, ma in gradi diversi: in ogni serie sono presenti i due estremi, minimo e massimo che mostrano il contrasto più evidente tra quei materiali. “Se il contrasto è rilevante rende evidenti le differenze, e il bambino anche prima di esercitarsi è capace di interessarsene”, scrive la Montessori.

Ecco una lista di 10 strumenti di gioco da utilizzare con un bambino:

  1. Carta: potrete utilizzare 6 cartoncini di forme e consistenze differenti, da riporre in un cestino, e far estrarre dal bambino associando la parola da voi suggerita e la sua stessa percezione tattile. Potete svolgere la stessa attività utilizzando anche elementi naturali come ad esempio foglie, sassi o petali di fiori.
  2. Stoffe : il gioco è simile a quello della carta, ma rappresenta uno step successivo, in quanto riconoscere tessuti differenti tra loro è più complicato rispetto ad oggetti di carta immediatamente riconoscibili.
  3. Oggetti differenti : ponete in un sacchetto oggetti amati dai vostri bambini, e dopo averli bendati chiedete di estrarveli uno alla volta. Questo è un metodo molto utile per affinare la memoria.
  4. Cubi di legno : aiutando ai bambini a raggrupparli in base a criteri di peso e grandezza li aiuterete a sviluppare la loro percezione della massa e della dimensione.
  5. Sfere, cilindri e cubi : è importante che i bambini siano in grado di distinguere le forme tra di loro e capire come abbinarle per riprodurre oggetti che vedono quotidianamente.
  6. Rettangoli colorati : i bambini sono affascinati dai colori, ma spesso fanno fatica a riconoscerli con il rischio di sviluppare percezioni sbagliate e un senso della vista poco affinato. Ponete su un tavolo rettangoli colorati a coppie e chiedete al bambino di individuare i cartoncini uguali fra loro.
  7. Oggetti che producono suoni differenti: questo gioco è funzionale al senso dell’udito, alternate oggetti che producono suoni deboli e forti e chiedete al bambini di riconoscerli.
  8. Bottiglie piene d’acqua : ponete su un tavolo bottiglie di vetro colorate piene d’acqua con livelli differenti, assicurandovi che se colpite producano suoni differenti, poi aiutate i bambini a creare delle armonie.
  9. Oggetti con profumi differenti : l’olfatto è un senso spesso sottovalutato, ma in realtà importantissimo perché ha un impatto sulla memoria molto forte, scegliete oggetti con gradazioni differenti ad esempio chicchi di caffè e mazzetti di lavanda e fateli annusare ai bambini, in modo che imparino a distinguerli e ad associarli a sensazioni positive o negative.
  10. 3 cibi di sapore differente: uno aspro, uno dolce e uno salato come ad esempio una fettina di kiwi, un pezzetto di cioccolata e un cracker con il sale, fateglieli leccare e chiedetegli che cosa sentono.

Questi giochi proposti dal metodo Montessori non si comprano, e non hanno dunque dei costi, ma rappresentano un modo utile per stare accanto ai vostri bambini e accompagnarli attraverso lo sviluppo della propria intelligenza sensoriale.

Articoli correlati

Categorized: Montessori
Tagged:
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione

Comments are closed.