Skip to content

Case che parlano di futuro

“Credo che solo una cosa renda impossibile la realizzazione di un sogno: la paura di fallire!” PAULO COELHO

Mentre litigo, per l’ennesima volta,  per cercare di introdurre un materiale innovativo o una piccola “variante” nel processo costruttivo,  mi sento ripetere che “…tanto si è sempre fatto così…” e “il budget non permette… c’è crisi…” mi cade l’occhio su un articolo che parla di futuro.

Mi prendo una pausa di riflessione e leggo un articolo di case che parlano di futuro.

L’Università Sapienza di Roma è tra i 22 Atenei che per due anni competeranno al Solar Decathlon Middle East 2018 di Dubai, con l’obiettivo di progettare e realizzare, in scala reale, il miglior prototipo di abitazione sostenibile ed energeticamente autosufficiente.

Un team universitario multidisciplinare che progetterà un’ abitazione green, smart e interamente alimentata dall’energia solare. Con il progetto ReStart4Smart si propone di affrontare le nuove sfide della società contemporanea che richiedono un diverso modo di progettare, costruire, gestire e migliorare gli edifici in cui viviamo.Solar Decathlon Middle East 2018 di Dubai

L’ obiettivo è quello di realizzare una Smart Solar House in grado di garantire la massima efficienza ed efficacia nell’uso delle risorse naturali e di fornire un ambiente costruito attraente, accessibile, sicuro, comodo e sano, competitivo in termini di costi e in grado di migliorare la vita di tutti i soggetti coinvolti.

Il nome ReStart4Smart indica letteralmente la volontà di introdurre un nuovo approccio al Fare Architettura, «quattro volte smart»: a livello di forma e orientamento, a livello di sistema costruttivo, tecnologico e gestionale. Concretamente, il modello è stato pensato su misura per il clima estremo di Dubai, quindi con l’utilizzo dei materiali e delle tecnologie più avanzati oggi a disposizione della filiera edilizia: dall’Xlam resistente a fuoco e sismi, all’isolante Aerogel; dalle fonti rinnovabili a impianti e sistemi di domotica che rendono la gestione della casa sostenibile (pensilina per ricaricare l’auto elettrica compresa).  Il progetto prevede anche che la casa sia espandibile sia in orizzontale sia in verticale, replicabile in toto e, quindi, raddoppiabile. Sostenibilità & flessibilità.

Sta nascendo l’era dell’Architettura 4.0. C’è speranza per domani.ReStart4Smart

Osservo le foto del loro sito: il gruppo è giovane, multietnico, composto da uomini e donne sorridenti.

Il loro entusiasmo, la loro fiducia, la loro capacità di sognare e immaginare contagerà anche noi, piccoli professionisti del quotidiano.

Arch. Valeria Masera

Articoli correlati

Categorized: Arredamento
Tagged:
Valeria Masera | Architetto Green

Valeria Masera | Architetto Green

Valeria Masera, architetto “green” e tris-mamma, specializzato in Restauro e Bio architettura.
Credo fermamente che la creatività sia passione, gioia e che per cambiare vita, si può iniziare dal trasformare gli spazi in cui viviamo... creando un rifugio che sembri "tagliato e cucito" apposta per noi. Rispettando l’ambiente, adottando soluzioni semplici ed etiche.
Una scelta importante per noi, ma ancora di più per i nostri figli e per il loro futuro.
www.networkmamas.it/utenti/valeria-masera
www.studiorovia.it

All posts by Valeria Masera | Architetto Green