Skip to content

Cubetto, il gioco che insegna il coding secondo il metodo Montessori

Cubetto, è il gioco che insegna il coding ai bambini diventato già un successo su Kickstarter.

L’8 marzo Cubetto ha lanciato la sua campagna internazionale su Kickstarter e dopo due soli giorni ha già centrato e superato il suo obiettivo: il robot di Primo Toys pensato per insegnare ai bambini di età pre-scolare i principi del coding e della programmazione ha trovato moltissimi sostenitori.

Cubetto è costituito da un robot in legno, da una consolle con un set di 16 blocchi colorati per programmare, una mappa e un libro delle attività per spiegare il giorno ai bambini. Cubetto è stato pensato volutamente senza schermi per essere utilizzato anche dai bambini ipo-vedenti o con altre disabilità, aiutandoli a rafforzare la loro capacità di comunicare in modo logico.

Imparare a programmare da piccoli è fondamentale, ma dove essere divertente, giocoso e adatto all’età,la nostra missione è di aiutare i bambini a sviluppare e a realizzare il loro pieno potenziale creativo. Cubetto è un giocattolo aperto che insegna la programmazione informatica in maniera divertente e facile. Siamo orgogliosi di offrire ai bambini dai tre anni in su un set da gioco inclusivo, interattivo, che insegna loro i concetti base della programmazione prima che imparino a leggere e a scrivere – ha affermato Filippo Yacon, CEO di Primo Toys.

Cubetto è stato riconosciuto anche dagli esperti del Metodo Montessori, in quanto aiuta i bambini a sviluppare la propria intelligenza, che nell’epoca moderna, è sempre più orientata verso il mondo digitale.

In Italia Cubetto sarà prenotabile a partire dall’ 8 aprile e in vendita a partire dal mese di giugno.

Articoli correlati

Categorized: Montessori
Tagged:
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione