Skip to content

I film thriller più belli: eccone 8 da vedere assolutamente almeno una volta nella vita

Oggi parliamo di cinema e in particolar modo di film Thriller, dei film più belli che vi consiglio di vedere se non l’avete mai fatto.

Io non sono un’amante dei film thriller / horror, però non nego che ne ho visti parecchi nel corso della mia giovane vita e vorrei condividere con voi, quelli che secondo me vale davvero la pena vedere almeno una volta nella vita.

Il Silenzio Degli Innocenti: Un film del 1991 diretto da Jonathan Demme, interpretato da Jodie Foster e Anthony Hopkins. E’li secondo film tratto dai romanzi incentrati su Hannibal Lecter. Il dottor Hannibal Lecter, brillante psicanalista è rinchiuso in un manicomio criminale. Una giovane recluta dell’Fbi, Clarice Starling, è sulle tracce di un serial killer che uccide le sue vittime per scuoiarle, viene mandata da lui per avere la sua consulenza. Fra i due personaggi si stabilisce una gara di intelligenza, forza nervosa e oscuri segnali da interpretare. Un bel film, coinvolgente e non scontato. Una pietra miliare del cinema.il silenzio degli innocenti

Insomnia: è un film del 2002 diretto da Christopher Nolan. Racconta la storia di Will Dormer, un ispettore di polizia inviato in Alaska per risolvere un caso di omicidio. Durante un’ispezione, alla ricerca dell’assassino, uccide incidentalmente il collega Martin Donovan, con la quale aveva discusso la sera precedente. Will, per paura, racconta che a sparargli è stato l’assassino in fuga. L’assasino, però, ha visto tutto, e decide di barattare il suo silenzio con la complicità di Will, sempre più divorato dai sensi di colpa e dall’insonnia.

La donna che visse due volte: è un film del 1958 diretto da Alfred Hitchcock. E’ tratto dal romanzo D’entre les morts. Un investigatore che soffre di vertigini ( a causa di un incidente avvenuto in servizio), dopo aver lasciato la polizia, decide di sorvegliare la moglie di un amico (Madeleine) di cui siinnamora perdutamente. La donna però è spesso in uno stato di incoscienza e sembra essere posseduta dallo spirito di Carlotta Valde (ovvero la sua bisnonna morta suicida un secolo prima). L’investigatore è costretto a intervenire per salvarla da un tentativo di suicidio e da questo momento in poi tra i due ha inizio una storia d’amore. Ma una tragedia sconvolge le vite di entrambi…la donna che visse 2 volte

Memento: è un film del 2000 diretto da Christopher Nolan. Leonard Shelby è affetto da una particolare forma di amnesia, che comporta la perdita della memoria a breve termine ma lascia intatti i vecchi ricordi. La vicenda infatti non è raccontata in modo lineare, ma attraverso un apparente caos che incarna il punto di vista del protagonista. Leonard Shelby, attraverso un’affannosa ricerca compiuta per mezzo dell’azione e della scrittura, il detective Shelby cerca l’assassino della moglie, l’ultimo ricordo che “non riesce a ricordare di dimenticare”, in una labirintica realtà continuamente riazzerata e in cui non si può mai pronunciare l’ultima parola.

Shutter Island: un film di Martin Scorsese del 2010. Nel 1954, all’apice della Guerra Fredda, il capo della polizia locale Teddy Daniels e il suo nuovo partner Chuck Aule vengono convocati a Shutter Island per indagare sull’inverosimile scomparsa di una pluriomicida che sarebbe riuscita a fuggire da una cella blindata dell’impenetrabile ospedale di Ashecliffe. Circondati da psichiatri inquisitori e da pazienti psicopatici e pericolosi confinati sull’isola remota e battuta dal vento, i due poliziotti si trovano immersi in un’atmosfera imprevedibile dove nulla è come appare.Shutter Island

L’uomo senza sonno: un film di Brad Anderson del 2004. Trevor Reznik non riesce a dormire da ormai un anno. L’assenza di riposo, a prima vista inspiegabile, lo sta danneggiando sia mentalmente che fisicamente. Il suo aspetto diventa giorno dopo giorno sempre più spettrale e fa sì che i colleghi di lavoro lo evitino. In seguito a un incidente che quasi uccide un collega, iniziano a fare di tutto perché lui se ne vada. Quando gli viene detto che un suo collega (l’unico con cui aveva ormai un minimo di contatto) in realtà non è mai esistito, Trevor si convince di essere vittima di un cospirazione per farlo definitivamente uscire di pazzo.

Suspiria: un film del 1977 di Dario Argento. Suzy Bannion, una giovane e brillante ragazza americana, arriva in Germania poiché decide di iscriversi ad una famosa scuola di danza per perfezionare le sue capacità artistiche, ma la sera del suo arrivo, sotto una pioggia implacabile, accade qualcosa di veramente strano…suspiria

Shining: un film di Stanley Kubrick del 1980. Jack Torrance un ex istitutore e scrittore in crisi nella speranza di ritrovare se stesso e l’ispirazione, accetta di fare da custode per la stagione invernale dell’immenso e deserto Hotel Overlook. Dieci anni prima, in analoghe circostanze, un uomo, prima di suicidarsi, ha fatto a pezzi le due figliolette e la moglie. Jack è a conoscenza dell’avvenimento, ma non ci da molto peso e raggiunge l’albergo con la moglie e il figlio Danny. Il cuoco di colore Hallorann, è l’unico a temere il peggio. Mentre scorrono i giorni, Danny rimane sempre più spaventato poiché, con le sue doti parapsichiche, vede fiumi di sangue scorrere e incontra personaggi della tragedia di dieci anni prima. Jack, sempre più frastornato, scrive all’infinito la stessa frase: “Il mattino ha l’oro in bocca”. La moglie, tenta di salvare il figlio e se stessa quando Jack cade preda di un raptus omicida. Hallorann, allarmato per la mancanza di notizie e di comunicazioni, giunge all’hotel in tempo per subire l’aggressione del pazzo e per dare agli altri due una via di fuga. Jack finirà nel grande labirinto del giardino grazie all’astuzia di Danny.

E anche per oggi è tutto, spero di esservi stata utile!

La ragazza nerd

Articoli correlati

Categorized: Cinema e Serie TV
Tagged:
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione