Skip to content

Home decor | Gipsy style e la vita è a colori!

Ogni casa racconta chi ci abita, ogni casa parla del proprio proprietario. Io ho un’arredo minimalista, semplice nei toni e con grandi spazi liberi, raccontano esattamente chi sono, del mio bisogno di ordine visivo attorno a me, del mio amore per i colori pacati (bianco/nero/grigio), e di qualche tocco di marrone per scaldare gli ambienti.

Ho amiche che sono esattamente il mio opposto, che amano mixare colori, stili e stoffe con grande eleganza e raffinatezza, sia nel proprio abbigliamento che nell’arredo della propria casa.

È lo stile che si identifica con il nome di  “Gipsy style”, colorato e allegro, per case “da vivere” con leggerezza e ironia, per sentirci liberi, un po’ freak e felici.Arredo outdoor gipsy boho

Più che un preciso modo di disporre mobili e accessori, si tratta di creare un  certo “disordine creativo” mescolando oggetti riciclati, poltrone in tessuti patchwork e accessori gitani, con un tocco etnico e decisamente variopinto.

Elementi must per l’arredo Gipsy Style sono:

  • le piastrelle colorate,
  • tessuti dai toni decisi (dallo zafferano al turchese, dal mandarino al bouganville),
  • le lanterne,
  • l’uso della latta laccata,
  • le statue e i quadri con soggetti religiosi,Boho interior style

Nell’arredo Gipsy Style non possono mancare:

  • arredi d’antan, 
  • cuscini,
  • tappeti,
  • ninnoli e vasi di vetro,
  • statue pennute e fantasie batik,
  • ricami materici,Arredo casa stile Gipsy cuscini

L’ispirazione dell’arredo Gipsy style arriva dagli sfarzi dei caravan gitani e dallo stile folk degli Anni ’60 e ’70, con un mix di colori e fantasie floreali, forme, colori, pattern sparigliati, mixati, stratificati ad arte.

Per i Gitani la ricchezza significa – anche nell’arredo di casa o roulotte che sia – riempire ogni spazio, rivestire ogni superficie, decorare ogni oggetto. 

Per i Gipsy il nido domestico deve essere carico, sovrabbondante e unico nel suo genere. Letto stile Gipsy cuscini

Il mio suggerimento è di proporlo, nei nostri appartamenti, in piccole dosi: in una mise en place o in un angolo da valorizzare, facendoci guidare dall’estro e dall’umore.Arredo gipsy chic

Per le pareti possiamo utilizzare i rivestimenti in mille varianti e finiture, boiserie, carte da parati, decori adesivi … e poi ancora cuscini e tappeti, tendaggi allestiti in più strati e corredati di scorritenda originali, magari con cordoni e pomoli decorati. Possiamo anche osare le tende in pizzo colorato.

Se scegliete una carta da parati vistosa, applicatela su una o due pareti al massimo nello stesso ambiente, così da lasciare un po’ di respiro visivo.Bagno stile gipsy boho

Ultimo tocco: i lampadari. Ne esistono di spiritosi, realizzati con materiali colorati e riflettenti, ideali per attrarre l’attenzione a centro stanza, meglio se grandi e debordanti di specchietti e pendenti in oro e argento.

La ricetta da seguire  ha tre ingredienti: curiosità nomade, estro e magia!

Arch. Valeria Masera

Articoli correlati

Categorized: Arredamento
Tagged:
Valeria Masera | Architetto Green

Valeria Masera | Architetto Green

Valeria Masera, architetto “green” e tris-mamma, specializzato in Restauro e Bio architettura.
Credo fermamente che la creatività sia passione, gioia e che per cambiare vita, si può iniziare dal trasformare gli spazi in cui viviamo... creando un rifugio che sembri "tagliato e cucito" apposta per noi. Rispettando l’ambiente, adottando soluzioni semplici ed etiche.
Una scelta importante per noi, ma ancora di più per i nostri figli e per il loro futuro.
www.networkmamas.it/utenti/valeria-masera
www.studiorovia.it

All posts by Valeria Masera | Architetto Green