Skip to content

Sport: essere consapevoli delle nostre capacità e anche dei nostri limiti per superarli

Ci sono degli eventi che sia nel lavoro che nella vita privata ti chiedono inevitabilmente di fermarti per raccogliere energie,

guardarti dentro, rispondere a qualche domanda e trovare la condizione per ripartire con entusiasmo, con grinta e sicurezza.

Come ormai da 17 anni, il secondo week-end di Luglio si è svolto sulla costa pisana uno dei più longevi Spinning® Event, attività che ormai sapete essere una delle nostre principali passioni. L’evoluzione dell’evento negli anni lo ha portato ad arricchirsi anche di momenti formativi oltre alle classiche ride e questo anno lo abbiamo addirittura reso uno dei momenti più intensi per il nostro team, un momento in cui tutti i professionisti che rappresentano questa attività hanno potuto confrontarsi, studiare ed apprendere.

Il livello d’intensità del programma, con orari davvero serrati, è stato molto alto, tanto da far pensare anche a noi, in corso d’opera, di aver forse un po’ esagerato.

Le argomentazioni tecniche specifiche di alto livello, articolate in momenti teorici e pratici, combinate con argomenti trasversali, hanno fatto sì che ogni partecipante si mettesse in discussione e si ponesse in una condizione di apertura mentale tale da aprirsi a ciò che era nuovo per loro, per loro competenze.

L’intero camp è stato costruito perseguendo l’obiettivo di riportare i partecipanti alla filosofia originale dello Spinning® Program e, per fare questo, abbiamo messo l’IO al centro, dando ad ognuno l’opportunità di farsi portare oltre i propri limiti.

Come? cimentandosi in attività sportive diverse da quelle praticate quotidianamente, ascoltando materie lontane da quelle squisitamente di competenza di un istruttore ma che ne accrescono la professionalità, partecipando a  team building stimolanti e incredibilmente faticosi per la mente.

In questo modo ci siamo tutti messi alla prova, anche noi che siamo stati attori organizzatori, scegliendo consapevolmente di andare oltre la comfort zone.

Nonostante sia oramai ben nota la capacità che gli sportivi hanno di mettersi alla prova, la vita di tutti i giorni trascina dentro un vortice di abitudini consolidate che fanno perdere di vista questa fondamentale attitudine.

E invece bisognerebbe mantenere l’occhio del principiante, che osserva con attenzione perché ha ancora tutto da imparare e desidera farlo. Chi si sente arrivato difficilmente prova il desiderio di crescere ancora, ma in realtà chiunque, ogni giorno, può superare i propri limiti e migliorarsi, in ogni campo della vita.

Il vero successo è riuscire a migliorarsi oggi rispetto a quello che noi stessi eravamo ieri, e gradualmente spostarsi sempre in avanti attraverso l’esercizio continuo, la capacità di mettersi in gioco e lo spirito del bambino che mette tutto sé stesso anche in un’attività all’apparenza futile.

La continuità, la regolarità e la pratica costante sono la chiave per avere successo nello sport, nel lavoro, nell’arte, e in generale nella vita. Solo se ti impegni costantemente potrai creare valore per te stesso.

Fisiologicamente,  lo sforzo che si compie per ottenere qualcosa necessita anche di un tempo necessario per recuperare le forze, dunque, è fondamentale trascendere continuamente i propri limiti  e contestualmente prendersi il tempo per acquisire consapevolezza di ciò.

E’ importante non pretendere troppo da se stessi e mantenere quel necessario equilibrio frutto della conoscenza e della capacità di ascolto.

Dobbiamo procedere per gradi consapevoli delle nostre capacità e anche dei nostri limiti, consci del fatto che esistono per essere superati, che vanno visti con valore relativo e mai assoluto.

E’ necessario sviluppare quella attitudine mentale che consente di compiere ogni volta un piccolo sforzo per andare oltre ciò che si ha, ciò che si conosce, ciò che ci dà sicurezza. Chi si ferma, nello sport come nella vita, non rimane dove è, ma torna indietro e viene superato da chi è capace di superare le attuali sicurezze, uscire dalla confort zone e ristabilirne un’altra spostata più in avanti. E’ questa attitudine al darsi, al progredire, al compiere sempre uno sforzo, anche piccolo, per  migliorarsi, permette di condurre una vita sana e attiva e di mantenersi giovani dentro, perché la giovinezza sta nel progresso, nel sentirsi in grado di cambiare, di trovare di fronte a sé nuovi orizzonti  e stimoli.

Commisurare i propri sforzi con le proprie capacità, alternare periodi di fatica a momenti di svago, relax e riposo, per recuperare le energie, è la chiave vincente nello sport e nella vita.

E la passione che metti in ciò che fai, insieme alla continuità, alla regolarità e alla pratica costante sono la chiave per avere successo in ogni aspetto della vita: nello sport, nel lavoro, nell’arte.

Nicole e Barbara

Articoli correlati

Categorized: Sport
Tagged:
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione