Skip to content

Tutto quello che devi sapere prima di aprire un e-commerce

Le cifre parlano chiaro. Solo nel 2017 nel mondo coloro che hanno fatto acquisti online sono stati 1,79 miliardi, vale a dire il 26,8% della popolazione globale. Percentuale destinata a crescere visto che le proiezioni degli analisti prevedono un incremento dell’8% per il 2018.

In Italia la situazione presenta uno scenario altrettanto positivo con una crescita nel 2017 dell’11% rispetto all’anno precedente, mentre le vendite al dettaglio registravano a Dicembre del 2016 un segno negativo pari allo 0,5%. Ha senso dunque puntare sul commercio online. Ma quali sono le strategie da adottare per aprire un e-commerce di successo?

Puntare su settori specifici

I settori del business online si stanno trasformando in mostri ipertrofici in cui il piccolo o medio competitor può essere facilmente risucchiato da marketplace come Alibaba o Amazon, così come rischiare di essere totalmente ignorato dai suoi potenziali clienti. La competizione contro i giganti dell’e-commerce potrebbe rivelarsi una sfida don donchisciottesca con un insuccesso garantito.

 

Per trovare un proprio spazio all’interno del business online vale la pena puntare sulle nicchie ancora poco esplorate. Prodotti artigianali unici, ad esempio, creazioni il cui plusvalore è garantito dalla creatività ed esclusività di chi li realizza. Ciò non vuol dire distaccarsi dai settori di maggior crescita come il tempo libero, il turismo o salute e bellezza, ma trovare all’interno di essi una propria nicchia di servizi o prodotti.

Un sito web che ti rappresenta

L’unicità e la brand identity del suo sito, così come la mission e l’etica aziendale sono aspetti ritenuti sempre più rilevanti dai clienti quando effettuano i loro acquisti online. La spersonalizzazione dei marketplace è stato il risultato digitale di un processo generato dai grandi centri commerciali fisici degli anni Novanta. I clienti sono ora alla ricerca di valori unici e di una relazione face to face con il sito nel quale entrano. Per poter creare una relazione di fiducia (fidelizzazione) occorre sviluppare grazie all’aiuto di strumenti come WordPress un sito web capace di rappresentarti e di promuovere parallelamente i servizi e prodotti che vuoi vendere. In altre parole, mettici la faccia e racconta te stesso.

Strumenti di spedizione e dropshipping

Chi si avvicina per la prima volta al mondo dell’e-commerce spesso sente parlare dei vantaggi del dropshipping. Senza possedere un magazzino con la nostra merce, inviamo l’ordine ricevuto direttamente al fornitore che si occuperà di gestire per noi la spedizione, con costi aggiuntivi ovviamente.

Gli strumenti a disposizione dell’e-commerce per le piccole o medie imprese hanno permesso di bypassare questo passaggio, aumentando il numero di coloro che hanno scelto di vendere direttamente i propri prodotti o servizi. Ci riferiamo a piattaforme per le spedizioni come Packlink PRO, con cui gestire gli ordini, l’invio della merce, stampa etichette e il tracciamento dei pacchi. Un’unica piattaforma che si integra con il vostro sito di business online senza costi fissi o volumi minimi di spedizione. La flessibilità e semplicità di  strumenti per spedizioni e-commerce come Packlink PRO rende ancora più facile gestire le consegne, risparmiando sulle tariffe dei principali corrieri espressi italiani e internazionali, con la possibilità di scegliere spedizioni più economiche o più rapide.

Storytelling, newsletter e blog aziendali

Questi sono solo alcuni degli strumenti che puoi utilizzare per dare valore al tuo business. Per quanto perfetto, accattivante e coinvolgente possa essere il tuo sito e oneste le tue intenzioni se nessuno riesce a trovarti gli investimenti in termini di tempo e denaro che hai effettuato non avranno alcun senso. Lo storytelling e la SEO possono aiutarti a dare visibilità alla tua attività e contribuire a farti scalare le pagine web dei motori di ricerca. Un blog aziendale dà valore e autorevolezza alla tua brand identity contribuendo a generare un rapporto di fidelizzazione con i clienti che già ti conoscono e che diventeranno acquisto dopo acquisto i tuoi più fedeli influencer. Diffondi la tua immagine nei social senza timore dei commenti. L’importante è essere presenti per moderare e trasformare un giudizio affrettato in un’opportunità per spiegare e approfondire determinati argomenti. La visibilità nell’era del digitale è tutto, perciò fai di tutto per far conoscere la tua azienda e i valori che rappresenti.

Il business plan

Lo so, tutti noi vorremmo veder decollare il nostro e-commerce con la stessa velocità con cui prendono il volo i nostri sogni, ma per avere successo nel business digitale occorre restare con i piedi ben piantati per terra. Adottare una scaletta serrata e da rispettare assolutamente nei vari step che vi porteranno alla meta è fondamentale. Un business plan realistico vi accompagnerà passo passo nella fase di startup così come in quella operativa. È una struttura utile a stabilire le priorità così come a distinguere tra i progetti irrealistici e salvarvi dai fallimenti.

Non c’è nulla di peggio di una buona idea naufragata per mancanza di concretezza.

Barbara

Categorized: TECNOLOGIA
La Chizzo

La Chizzo

Un caban in cashmere avvolgente e un paio di jeans veloci, un filo di Chanel peonia sulle labbra e Hunter colorati ai piedi.
Sono io, Barbara: una vita a colori e un mix and match di contrasti ai quali non saprei rinunciare!
Un lavoro nel mondo frenetico del digital, fatto di strette di mano e vita mondana, e una casa immersa nella natura e nella pace da condividere con le persone che amo, la mia famiglia. Qui troverai maggiori informazioni su di me

All posts by La Chizzo