Skip to content

Operatori telefonici: cosa succede nel 2016

Addio al canone telefonico e alla Telecom che con il nuovo anno diventa Tim, che a partire dal 2016 offrirà offerte telefoniche non solo per i cellulari, ma anche per i telefoni fissi.

Il cambiamento degli operatori telefonici inizierà da maggio, con la tariffa telefonica flat Tutto Voce, che comprenderà chiamate illimitate verso fissi e mobili a 29 euro al mese, dettando la fine della separazione fra costo di tariffa e il vecchio canone Telecom.

Per l’offerta ADSL e telefono la linea si chiamerà Tutto, a 44,90 euro al mese che oltre a telefonate illimitate verso fissi e mobili nazionali, comprenderà anche connessioni illimitate, senza alcun costo di attivazione.

Come vi avevamo già anticipato le bollette, comprese quelle telefoniche, non saranno più bimestrali, ma mensili e saranno più facili e chiare da leggere. A restare invariate sono le modalità di pagamento previste:domiciliazione bancaria, postale, con carta di credito oppure tramite il servizio web dedicato Conto on line.

Le tariffe “flat” hanno l’intenzione di diffondere ancora di più le connessioni a banda larga e banda ultralarga, che verranno migliorate come sostenuto dall’amministratore delegato Patuano, riguarderanno i clienti Telecom Italia da più di 10 anni. Chi possiede la linea telefonica di base potrà usufruire del servizio ADSL allo stesso prezzo di “Tutto voce”, mentre chi ha già l’ADSL potrà passare alla fibra ottica di TuttoFibra allo stesso prezzo di “Tutto”.

Per i clienti che non intendono cambiare resta la possibilità di scegliere fra le altre tariffe oppure di recedere dal contratto entro il 31 maggio.

Categorized: Legge
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione