Se è vero che aprile dolce dormire, pare che quest’anno le collezioni di moda kids abbiano deciso di combattere la tradizionale sonnolenza, a colpi di racchetta, di pedalate e di sorrisi.

Il mood di questo trend è decisamente sportivo ma con garbo: non immaginatevi accozzaglie di colori al neon. Sicuramente spopolano tonalità strong come l’arancio, il verde vibrante o il blu elettrico, ma a piccole dosi e ben bilanciati.

Tantissimi capi nelle vetrine e online si richiamano decisamente a questo tema, sarà che con le prime giornate di bel tempo, la voglia di correre e saltare riemerge dal letargo dei mesi invernali e si fa largo fino ad invadere anche gli armadi dei nostri bambini.

Un’intera collezione, quella di Bobochoses è stata composta con “Play” come mantra: pantaloncini da boxe, calzini anni ’80, visiere, scolli a v bordati e stampe a tema sport. L’ispirazione è l’icona degli anni ’20 Johnny Weissmuller, campione olimpico di nuoto e Tarzan cinematografico. Un connubio di sport e silver screen che ha affascinato i creatori e anche i retailer, dato che si moltiplicano gli shop online che commercializzano questo brand estremamente sperimentale ed interessante.

Assolutamente cult i costumini da bagno per bimbe.

Stesso leit motiv per la collezione primavera/estate di The Animals Observatory: stampe e palette accesa con sottotoni polverosi, molto anni ’70.

Viriamo invece verso gli ‘80s e i college americani nella collezione di Hundred Pieces: tutine di spugna, fantasie arcobaleno, skateboard e walkman sulle t-shirt e le felpe.

Oltre a collezioni interamente dedicate al tema potete trovare pezzi singoli firmati da quasi tutti i brand di streetwear (ovviamente) ma anche, grazie al tocco bon ton e retrò, in casa di marchi “insospettabili”.

Vi segnalo, solo per citarne alcuni, Tiny Cottons, Oaks of Acorn, Milk on the Rocks

Potete trovare tutti i capi su Smallable.

Sabina Frauzel