Skip to content

Tecnologia e sport: come le applicazioni hanno cambiato modo di allenarsi

Al giorno d’oggi, in particolar modo a seguito del lockdown, le modalità di allenamento di ognuno di noi si sono notevolmente modificate.

In questo nuovo approccio allo sport, non può mancare la tecnologia, tassello essenziale per mettere l’allenamento, fisico e mentale, dovunque e alla portata di tutti

Infatti, che si tratti di fare sport, ordinare la spesa, organizzare viaggi o divertirsi in totale sicurezza, queste azioni sono ormai all’ordine del giorno grazie all’utilizzo della tecnologia.

Per esempio, fino a qualche anno fa era impensabile fare la spesa online tramite un’applicazione e trovarsela recapitata a casa in pochi minuti. Così come era impensabile vedere le nuove uscite cinematografiche da casa o giocare al casinò online. Il mondo dell’intrattenimento richiedeva obbligatoriamente di recarsi in un luogo fisico come un cinema o casinò. Oggi una grossa fetta dei giocatori invece si sono spostati sui casinò online ADM, anche grazie ai numerosi vantaggi che i siti di gioco offrono ai loro utenti, a partire dai bonus senza deposito. Come spiegato da Casinos.it, una piattaforma online che recensisce i migliori casinò in Italia, questi bonus permettono di giocare a roulette, blackjack, poker e molto altro senza dover effettuare un deposito. In questo modo si può giocare – responsabilmente – senza essere costretti a mettere le mani al portafoglio. 

Insomma, la tecnologia ha cambiato il nostro modo di approcciarsi alla vita di tutti i giorni, e gli smartphone oggi sono diventati un accessorio immancabile nelle nostre tasche. Tramite alcuni semplici click e le applicazioni giuste, possiamo infatti scoprire tantissime opportunità. E una tra queste è proprio l’attività sportiva!

Sport e tecnologia: cosa è cambiato

Se fino a qualche anno fa, per praticare sport, bastava inforcare le proprie scarpe da corsa ed

indossare un pantaloncino comodo, oggi l’attrezzatura sportiva non può fare a meno di accessori tecnologici, dove lo smartphone è al primo posto, seguito dallo smartwatch e smartband

Le applicazioni per fare sport da casa, senza doversi recare in palestra, o senza essere costretti a comprare attrezzature costose, sono ogni giorno più numerose. Ne esistono tantissime, studiante nei minimi dettagli per permette al singolo utente di allenarsi in completa autonomia. Gli sportivi possono decidere: dove allenarsi, per quanto tempo, quale sport praticare ecc. 

Queste applicazioni hanno decisamente rivoluzionato il mondo dello sport, permettendo agli interessati di risparmiare tempo e soprattutto denaro

Per citarne alcune, esistono applicazioni per fare yoga, come per esempio Down Dog, un’applicazione – utilizzabile anche da pc – che permette di seguire esercizi guidati e sequenze, selezionando quale parte del corpo allenare e quale no. Al suo interno sono presenti diverse preferenze, come il tempo di allenamento, che va dai 5 ai 90 minuti in base alle preferenze dell’utente. Oppure la velocità della pratica, da molto lenta a molto veloce; o il grado di allenamento, la musica e tanto altro.

Un’altra tipologia di applicazione sportiva estremamente quotata dagli utenti è quella riguarda il running. La più celebre è sicuramente Runtastic, un’applicazione creata da Adidas – che grazie alla combinazione tra fitness tradizionale e social network – è riuscita a realizzare un’applicazione per il tracciamento delle attività sportive che permette di confrontare i propri allenamenti con la community. L’obbiettivo è quello di migliorare la propria condizione fisica e stimolare gli altri a fare lo stesso, traendo ispirazione dagli allenamenti e dai risultati altrui. 

Tecnologia sportiva: mai più senza 

Le tecnologie più comuni per tracciare gli allenamenti personali sono sicuramente gli smartwatch, gli smartband e ovviamente gli smartphone.

Lo smartband, per chi non lo conoscesse, è un dispositivo wearable che tramite la connessione Bluetooth si connette al telefono e alle applicazioni sportive di riferimento. Riesce a tracciare informazioni importanti sulla persona che lo indossa, permettendo di monitorare in tempo reale diversi parametri, come il battito cardiaco, eventuali aritmie e le così fastidiose apnee notturne. Sicuramente un accessorio essenziale per qualunque sportivo, anche alle prime armi, che intenda apportare miglioramenti alla propria salute.

Lo smartwatch invece ha molte più funzioni, ovviamente da calcolare sulla base del tipo di smartwatch che si intende acquistare. Quelli di ultima generazione hanno cardiofrequenzimetri, accelerometri, rilevatori per la sudorazione, strumenti per calcolare la quantità di calorie bruciate durante l’attività fisica, GPS con rilevazione dell’altitudine per gli allenamenti con dislivello.  Il tempo necessario per il recupero, e persino l’apporto proteico necessario per reintegrare le calorie bruciate durante la pratica sportiva.

Ce ne sono per tutti i gusti e per tutte le tasche, dai più semplici ai più complessi. Nell’ultimo periodo Vodafone, in collaborazione con Disney, ha sviluppato una linea di smartwatch interamente dedicata ai bambini. Gli smartwatch Neo sono dotati di una fotocamera frontale e di un contapassi preciso che funziona grazie alla geolocalizzazione. Questi dati raccolti sono registrati e permettono di impostare obiettivi specifici per il movimento dei più piccoli, in modo da incentivare il benessere e l’attività fisica sin dall’infanzia.

Barbara

 

Categorized: App

La Chizzo

Un caban in cashmere avvolgente e un paio di jeans veloci, un filo di Chanel peonia sulle labbra e Hunter colorati ai piedi.
Sono io, Barbara: una vita a colori e un mix and match di contrasti ai quali non saprei rinunciare!
Un lavoro nel mondo frenetico del digital, fatto di strette di mano e vita mondana, e una casa immersa nella natura e nella pace da condividere con le persone che amo, la mia famiglia. Qui troverai maggiori informazioni su di me

All posts by La Chizzo