Skip to content

Banche: cosa cambia nel nuovo anno

Un nuovo incubo per gli italiani a partire dal 2016, la terribile sensazione di qualcuno che mette le mani nelle nostre tasche sta per diventare una legge.

La Camera ha già passato in Senato la direttiva europea 2014/59/UE sulla nuova gestione delle crisi bancarie in vigore dal 1 gennaio 2016, che prevede il bail in per salvare le banche.

Il bail in è infatti un’operazione di salvataggio prevista per le banche in crisi che potranno ricorrere al prelievo forzoso sul conto di tutti i correntisti che posseggano più di 100ooo euro. Il sistema è lo stesso che è stato utilizzato nell’isola di Cipro per evitare il tracollo degli istituti bancari.

La direttiva ha suscitato non poche reazioni fra i parlamentari italiani dei vari gruppi politici, Brunetta ha asserito: “È un vero e proprio prelievo forzoso contro le famiglie, contro le imprese e solo nell’interesse delle grandi banche”; anche Occhiuto ha sostenuto in aula: “I soldi dei depositanti non sono delle banche né dello Stato, che non possono utilizzarli come se fossero propri in caso di crisi. I depositanti, infatti, sono soltanto clienti e non si capisce perché l’Europa voglia che si facciano carico dei problemi della loro banca”. Sulla stessa linea anche il Movimento 5 stelle, che sul proprio blog ha scritto: “Diventeremo tutti soci delle banche, ma sia chiaro, sempre con le consuete regole regole contrattuali: se le perdite saranno di tutti, i profitti restano i loro”.

Per ora non sono ancora state suggerite mosse a favore dei correntisti per evitare che i proprio soldi vengano prelevati dagli istituti bancari, ma si spera che come si suol dire in Italia “fatta la legge, si troverà l’inganno”.

Articoli correlati

Categorized: Legge
La redazione

La redazione

La redazione di Chizzocute è come una famiglia, grande e animata, composta da donne e uomini uniti da ideali di vita sostenibile, che pongono le relazioni umane al centro delle proprie scelte, consapevoli che tutti noi “siamo frutto della nostra famiglia”.

All posts by La redazione