Skip to content

Vini famosi | Le celebrità che producono grandi vini

Mi trovo a districarmi tra centinaia di etichette per scegliere il vino migliore da portare stasera a casa di amici.

Mi chiedo se sia meglio quel rosso californiano di Coppola oppure quel rosé francese tanto delicato che piacerebbe di sicuro ad Anna, quello prodotto da Angelina e Brad. Non sarebbe neppure male quell’ottimo Sangiovese tanto decantato da Sting o magari un robusto Montepulciano d’Abruzzo che da anni produce Jarno Trulli. E se scegliessi un vino biologico?

Francis Ford Coppola è stata una delle prime celebrità a produrre vino di qualità oltreoceano, quando ancora negli Stati Uniti il vino era una scommessa e i blasonati marchi italiani e francesi tenevano testa a livello internazionale. L’azienda stessa del regista de Il Padrino è un’opera d’arte curata fin nei minimi dettagli, e come potrebbe essere altrimenti per il vincitore di ben cinque premi Oscar? L’azienda Inglenook acquistata nel 1975 nella Napa Valley mette sul mercato un piacevolissimo e gradevole Cabernet Franc accompagnato da un Merlot di altissima qualità. 

Angelina e Brad hanno più volte fatto parlare di loro, dai red carpet alla loro storia sentimentale e di nuovo quando hanno acquistato una vasta tenuta nella Francia del sud, in Provenza, circondata da oltre cinquecento ettari di terreno. Nuovi del settore, si sono affidati alla collaborazione della blasonata famiglia Perrin per dare vita a un rosé raffinato sia nel contenuto che nella bottiglia dalle linee sinuose ed eleganti. Un vino di tutto rispetto visto che ha ottenuto il primo posto nella categoria ed è entrato nella classifica dei migliori cento vini nel 2013.

Dopo registi e attori non poteva mancare una celebrità nel campo della musica, uno dei primi in Italia ad investire nel vino.

Sting ha scelto la Toscana per produrre un rosso adatto agli amanti della carne. Sangiovese, Merlot e Cabernet Sauvignon per un vino che non ha nulla da invidiare a chi il vino lo produce da decenni e l’impegno di Sting in questa nuova veste gli è valso ottimi riscontri a livello sia nazionale che internazionale. Insomma un vino da tenere d’occhio e se poi foste tra i fortunati invitati all’annuale vendemmia il padrone di casa vi accoglierebbe cantando i suoi più celebri successi.

Toglietevi dalla testa i vignaioli di un tempo, magari sporchi di terra e vestiti in maniera improbabile. Perché se vi capitasse di passare dalle parti di Firenze e precisamente nella zona del Chianti potreste vedere il celebre stilista Roberto Cavalli impegnato nella sua tenuta vinicola. L’eccellenza dello stile è visibile fin dalle etichette realizzate dallo stesso stilista che dà vita a un vino rosso di grande qualità e struttura.

Sempre in Toscana il conduttore e giocatore professionista di poker Pier Paolo Fabretti ha scelto di produrre i suoi vini. Un buen retiro perfetto per chi, come lui, è spesso impegnato in sessioni di gioco live, ma che proprio per questo non disdegna la pace e il relax delle colline toscane per dedicarsi all’altra sua grande passione: il vino. Il conduttore televisivo produce vino biologico, con particolare riguardo alla sostenibilità di una filiera, quella del vino, sempre più attenta alla tracciabilità e alla qualità dei prodotti.

Alla velocità con cui teneva testa alla curve dei circuiti di Formula Uno Jarno Trulli ha preferito i ritmi lenti della campagna abruzzese e nel 1999 ha acquistato una proprietà nei pressi di Alanno. Qui produce oltre al celebre Montepulciano d’Abruzzo anche un ottimo rosato con la varietà Cerasuolo. La sua prossima sfida sarà la spumantizzazione del Passerina.

A due passi da Siena incontriamo in un contesto paesaggistico unico al mondo la tenuta “La Certosa” di Gianna Nannini. Qui da anni la cantante produce vino rosso distribuito in tre etichette principali profondamente identificate con il territorio in cui nascono. La Nannini ha voluto infatti produrre un vino che sia identitario non solo del territorio, ma anche della cultura umana in cui viene prodotto. 

E naturalmente in questa classifica non poteva mancare un altro cantante, quell’Albano Carrisi che ha esportato la canzone italiana nel mondo, ma che in fondo resta legato indissolubilmente alla sua terra; così come il vino che produce. Al Bano del resto non ha fatto mai mistero di sentirsi nel cuore un contadino e un vignaiolo, dedicandosi con passione e competenza alla produzione di vini rossi con uve Negramaro e bianchi da Chardonnay e Sauvignon.

Barbara

Categorized: Vini
La Chizzo

La Chizzo

Un caban in cashmere avvolgente e un paio di jeans veloci, un filo di Chanel peonia sulle labbra e Hunter colorati ai piedi.
Sono io, Barbara: una vita a colori e un mix and match di contrasti ai quali non saprei rinunciare!
Un lavoro nel mondo frenetico del digital, fatto di strette di mano e vita mondana, e una casa immersa nella natura e nella pace da condividere con le persone che amo, la mia famiglia. Qui troverai maggiori informazioni su di me

All posts by La Chizzo