Skip to content

A colazione con Stefania | Dolcini per lei e la sua celiachia

Oggi è venuta a trovarmi la mia amica Stefania, una di quelle persone che sono al tuo fianco silenti per tutta la vita, di quelle a cui basta uno sguardo per capirti.

Qualche giorno fa a Stefania, a seguito di una serie di accertamenti, è stata diagnosticata la Celiachia.

Oggi la celiachia è un malattia che, leggendo la relazione annuale al Parlamento sulla celiachia anno 2014 – dicembre 2015, rappresenta la più frequente intolleranza alimentare a livello mondiale.

Stefania fa parte di quel 1.5% di italiani, adulti e bambini, affetti da celiachia di cui il 70% è di sesso femminile. Oltre alle persone con celiachia manifesta c’è poi una parte della popolazione non celiaca ma con gli stessi sintomi della patologia che possono essere riconducibili alla sensibilità al glutine (gluten sensitivity).

Stefania ha scoperto di questa patologia inizialmente ascoltando il proprio corpo: stilava quotidianamente un elenco suddiviso per pasti degli alimenti ingeriti nell’arco della giornata indicando nelle note quali sintomi avvertiva dopo aver consumato il pasto. Da questa prima analisi ha capito che i suoi malesseri erano riconducibili ai cereali.

Eliminare dalla sua dieta i cereali è stato limitante e una sfida continua con se stessa visto la sua grande passione per pane e dolci.

Stefania ha proceduto con una serie di analisi di laboratorio per trovare conferma della sua auto analisi. La conferma è arrivata appunto settimana scorsa e con essa tutta una serie di timori legati ad un cambiamento di stile di vita che la potesse limitare sia a tavola che nella vita sociale.

Questa settimana l’ho invitata a casa per una colazione fra noi, un momento tutto nostro come talvolta, purtroppo non con la frequenza che vorremmo, capita di organizzare.Celiachia cosa mangiare

Sapevo che questa occasione sarebbe stata per lei il momento dello sfogo, quello nel quale avrebbe voluto condividere con me tutte le sue paure. Io però non sono quel tipo di amica. Non sono la persona che ti consente e ti da l’alibi di vedere il lato negativo della vita, sono quella che ti propone una soluzione.

In questo caso la soluzione è stata offrirle una colazione a base di gustosi dolci senza glutine.

Crostatine all’albicocca, biscotti d’avena e grano saraceno e barrette di riso soffiato e cacao della linea Giusto di Giuliani. Prodotti che ho trovato facilmente essendo distribuiti in farmacia e nei negozi specializzati nella vendita di prodotti senza glutine, oltre che in diverse realtà della GDO come Coop e Carrefour.celiachia Quali alimenti mangiare

La sorpresa è stata grande per Stefania che ha accolto il mio piccolo pensiero con le lacrime agli occhi e la nostra conversazione è stata focalizzata su argomenti positivi della nostra vita: sulle ferie, i figli e il nostro desiderio di un viaggio insieme.

Voler bene alle persone che mi circondano per me passa attraverso anche l’aiuto nel momento del bisogno, di difficoltà. Quei momenti in cui le nostre piccole debolezze non ci consentono di essere lucidi.

In quei momenti non abbiamo gli strumenti per vedere che la soluzione, spesso semplice, è a portata di mano. Per Stefania è stato il non comprendere come oggi riempire la dispensa di casa di prodotti dedicati a persone che soffrono di intolleranza al glutine è oggi davvero facile grazie alla loro diffusione.Prodotti alimentari senza glutine

Oggi celiachia non è più sinonimo di rinuncia o di stravolgimento della propria routine alimentare.

Significa solo dirottare i propri acquisti su prodotti dedicati, come la linea Giusto di Giuliani, completa di oltre 100 prodotti che variano dal dolce al salato.

Grazie alla linea Giusto Stefania ha mantenuto il suo splendido sorriso non dovendo rinunciare al sapore autentico dei cibi che tanto ama.

Tra l’altro vi segnalo che fino al 20 ottobre di quest’anno potete partecipare al concorso Giuliani. Basterà scattare una foto e seguire il regolamento del concorso Il sapore Giusto 

Spero che questo mio post possa aiutare tutti voi a mantenere il vostro splendido sorriso.

Barbara

 




Articoli correlati

Categorized: FOOD & WINE
Tagged:
La Chizzo

La Chizzo

Un caban in cashmere avvolgente e un paio di jeans veloci, un filo di Chanel peonia sulle labbra e Hunter colorati ai piedi.
Sono io, Barbara: una vita a colori e un mix and match di contrasti ai quali non saprei rinunciare!
Un lavoro nel mondo frenetico del digital, fatto di strette di mano e vita mondana, e una casa immersa nella natura e nella pace da condividere con le persone che amo, la mia famiglia. Qui troverai maggiori informazioni su di me

All posts by La Chizzo