Skip to content

La mia vita no-social

Ho scelto una vita più no-social possibile perchè avevo voglia di trovare verità nella mia vita.

È stata per me una scelta naturale e spontanea, volevo vivere la realtà, ciò che davvero mi circonda. Avevo voglia di assaporare la vita che ho scelto, fatta di persone, di famiglia, di amicizie.

Avevo voglia di avere tempo per loro, di verderle e viverle e di non togliere più tutto questo tempo per dedicarlo al mondo dei social, per qualcosa di effimero che sta strappando il senso di realtà dalla vita di molti.

Vorrei imprimere nella mia mente momenti unici trascorsi con le persone che amo, senza doverli condividere necessariamente con il resto del mondo. Esistono sentimenti ed amori che per me devono rimanere privati, che non devono necessariamente essere immortalati e condivisi su un social per essere veri.

Voglio godermi ogni passo delle nostre passeggiate in mezzo ai boschi, alla natura, assaporare ogni momento che riesco a dedicare a me stessa, ogni attimo della mia vita.

Voglio non dovermi preoccupare se non ho commentato o messo like al numero giusto di post su Instagram altrimenti non mi segue nessuno, altrimenti nessuno mi fa like. Non voglio preoccuparmi di “non fare rete” se significa dover passare ore a commentare nei 100 gruppi ai quali devo essere necessariamente iscritta. Quello è tempo prezioso per la mia vita, per vivere i miei momenti e le persone più care.

 

Ho fatto un passo indietro, qualcosa che per il lavoro che ho scelto avrebbe potuto essere rischioso. Non è stato così.

Barbara

 

 

Articoli correlati

Categorized: Yourself
Tagged:
La Chizzo

La Chizzo

La Chizzo, ovvero Barbara Chizzolini. 44 anni e un lavoro nel mondo delle digital PR e Social Media da una vita. Dormo poco, corro molto e penso troppo. Il resto del tempo lo passo ad amare la mia famiglia. Ho fondato questo blog come dono al piccolo Andrea, per raccontargli chi sono i suoi genitori, i nostri valori e i nostri sentimenti più autentici. Perché tutto nasce dalla Famiglia.


All posts by La Chizzo

Comments are closed.